Type to search

Regolamento del Corso di Orientamento Musicale (COM)

ART. 1 – SCOPI E FINALITA’

  1. Il Corso di Orientamento Musicale (COM) é istituito dal Corpo Filarmonico Cittadino (CFC) di Malnate.
  2. E’ aperto a bambini, ragazzi e adulti iscritti in qualità di soci al Corpo Filarmonico Cittadino.
  3. Le finalità del corso sono le seguenti:
  • avviare un percorso di divulgazione e formazione musicale, contribuendo a formare il capitale sociale della comunità;
  • offrire l’opportunità di sperimentare e coltivare i propri talenti musicali e di fare musica insieme;
  • completare la formazione musicale di base e predisporre alla formazione specialistica offrendo l’opportunità di approfondimento;
  • contribuire al rinnovamento nella continuità del Corpo Filarmonico Cittadino.

ART. 2 – SEDE

La sede del Corso di Orientamento Musicale si trova a Malnate in via Libia.

ART. 3 – ANNO FORMATIVO

L’anno formativo ha inizio e termine secondo il calendario della scuola dell’obbligo, compresi i periodi di sospensione in coincidenza con le vacanze natalizie e pasquali.

ART. 4 – DURATA DEL CORSO

  1. Il Corso di Orientamento Musicale ha durata variabile sulla base delle caratteristiche del singolo allievo e comunque si conclude con il superamento del terzo esame obbligatorio.
  2. Il percorso formativo decorre dall’anno dell’iscrizione.
  3. Sono previsti corsi di propedeutica musicale rivolti a bambini di 5/6 anni.

ART. 5 – MODALITA’ DI ISCRIZIONE

  1. La frequenza ai corsi è subordinata all’iscrizione come socio al Corpo Filarmonico Cittadino. È necessario inoltrare domanda sull’apposito modulo fornito dalla Segreteria COM; l’accettazione dell’iscrizione comporta l’impegno di frequentare i corsi in modo regolare e il pagamento della quota trimestrale.
  2. L’iscrizione può essere rifiutata in modo motivato dal Consiglio Direttivo del CFC su indicazione del Direttore del COM. Ogni anno verrà reso pubblico l’elenco degli allievi ammessi per classi.
  3. Le nuove iscrizioni devono pervenire presso la Segreteria del COM entro il  31/10 di ogni anno. Le iscrizioni pervenute dopo tale termine sono accettate con riserva previo accordo del Direttore del COM e del Consiglio Direttivo del CFC. Essendo i corsi riservati per la maggior parte a minori, l’iscrizione deve essere sottoscritta da entrambi i genitori. Il firmatario dell’iscrizione si obbliga al pagamento della quota di frequenza.
  4. Il rinnovo dell’iscrizione per anni successivi al primo deve avvenire entro la fine del mese di maggio dell’anno incorso che verrà recapitato dalla Segreteria COM.
  5. Lo strumento musicale sarà fornito dal CFC se disponibile, altrimenti sarà a carico dell’allievo.
  6. Gli allievi sono tenuti a comunicare preventivamente e giustificare al docente l’assenza dalle lezioni. L’assenza del docente alle lezioni sarà comunicata anticipatamente agli allievi e sarà recuperata in data da concordare.
  7. Gli allievi devono comunicare tempestivamente alla Segreteria COM variazioni di residenza o recapito telefonico o email.
  8. L’eventuale ritiro dal Corso di Orientamento Musicale dovrà essere motivato e comunicato per iscritto al Direttore COM. In caso di ritiro le rate già versate non verranno rimborsate.

ART. 6 – ENTRATE ECONOMICHE E TRASPARENZA DELLA GESTIONE

  1. Il Corso di Orientamento Musicale si finanzia prevalentemente con le quote degli allievi.
  2. Il bilancio del COM è parte integrante del bilancio del CFC ed è approvato dal Consiglio Direttivo e dall’Assemblea dei Soci.

ART. 7 – RETTA TRIMESTRALE, MODALITA’ E TEMPI DI PAGAMENTO, SANZIONI

  1. L’ammontare della retta è stabilito dal Consiglio Direttivo all’inizio di ogni anno formativo.
  2. Contestualmente al versamento della prima rata si richiede il pagamento della quota associativa al CFC, che comprende anche la copertura assicurativa ANBIMA per gli allievi.
  3. Il regolare pagamento della retta è obbligatorio, secondo le modalità e scadenze stabilite e comunicate dal Consiglio Direttivo. Il mancato pagamento di una rata, dopo i solleciti da parte della Responsabile Segreteria COM, comporta l’inammissibilità dell’allievo alla frequenza delle lezioni.

ART. 8 – LA JUNIOR BAND

  1. La Junior Band nasce come laboratorio di musica d’insieme aperto alla partecipazione degli allievi del COM che da poco tempo hanno iniziato il loro percorso di studi. Rappresenta il vivaio del CFC, in quanto è dalla Junior Band che vengono selezionati i musicanti per garantire la continuità e il rinnovamento del CFC. La selezione degli allievi del COM da inserire nella Junior Band è competenza, previo parere positivo dei singoli insegnanti, del Direttore COM, che periodicamente si raccorda con il Consiglio Direttivo soprattutto per valutare quando un musicante della Junior Band può essere pronto per entrare nel CFC. Essendo formata da allievi del COM l’ingresso nella Junior Band non prevede limiti di età specifici. Ogni membro della Junior Band è tenuto a rispettare le norme comportamentali indicate nel regolamento della banda.
  2. Il Maestro della Junior Band viene nominato dal Direttore COM previa approvazione del Consiglio Direttivo, che, in caso di persona estranea al contesto del CFC, può richiedere la valutazione del curriculum ovvero sottoporre al Direttore COM altri curricula eventualmente pervenuti.
  3. La direzione artistica è affidata al Maestro della Junior Band in condivisione con il Direttore COM. In caso di esibizione della Junior Band in apertura del concerto del Corpo Filarmonico Cittadino il Maestro della Junior Band comunicherà preventivamente il programma al Consiglio Direttivo.
  4. Il Direttore COM è tenuto a predisporre all’inizio di ogni anno di corso, raccordandosi con il Maestro della Junior Band e con il collegio dei docenti, il piano di offerta formativa relativo alla Junior Band e il programma di eventuali concerti o esibizioni, che dovranno essere sottoposti all’approvazione del Consiglio Direttivo (non tanto per una valutazione artistica quanto piuttosto per una valutazione economica e di compatibilità con il budget).
  5. Gli allievi da inserire nella Junior Band vengono selezionati dall’insegnante di strumento previo parere del Direttore COM.
  6. Il Direttore COM, previo parere del Collegio Docenti, indica al Consiglio Direttivo del CFC gli allievi pronti per entrare nelle fila del Corpo Filarmonico Cittadino. Questi ultimi possono continuare a suonare nella Junior Band ma sono tenuti a privilegiare gli impegni del CFC.

ART. 9 – MATERIE DI INSEGNAMENTO

  1. Il Corso di Orientamento Musicale si articola nei seguenti insegnamenti:
  • percussioni
  • clarinetto
  • corno
  • flauto traverso
  • sax
  • tromba
  • trombone, eufonio
  • teoria e solfeggio
  • oboe
  • fagotto
  • propedeutica musicale
  1. Il collegio docenti può proporre al Consiglio Direttivo, in tempi congrui con il funzionamento del corso, l’istituzione di nuovi insegnamenti o la rimodulazione di quelli esistenti.
  2. I corsi per bambini dai 5 anni e per adulti.

ART. 10 – IL DIRETTORE DEL COM

  1. Viene nominato dal consiglio direttivo ed è scelto sulla base di un curriculum che evidenzi esperienze significative di insegnamento musicale.
  2. L’incarico è annuale e può essere rinnovato con lettera di incarico.
  3. Il Direttore del COM si rapporta direttamente con il Consiglio Direttivo, cui rendiconta periodicamente sull’andamento dei corsi.
  4. I compiti del Direttore del COM sono i seguenti:
  • garantire il buon funzionamento del Corso di Orientamento Musicale;
  • segnalare al Consiglio Direttivo i docenti cui conferire l’incarico;
  • presiedere il Collegio dei Docenti;
  • predisporre un piano di studio per i singoli corsi con il Collegio dei Docenti e sottoporlo all’approvazione del Consiglio Direttivo;
  • Interagire con il Maestro del CFC circa la pianificazione e programmazione delle attività.

ART. 11 – IL COLLEGIO DOCENTI

  1. I docenti sono responsabili dello svolgimento del programma del corso loro affidato, operano nel principio della libertà di insegnamento con il metodo della programmazione collegiale e del coordinamento interdisciplinare.
  2. L’ incarico é annuale e viene conferito su segnalazione del Direttore COM dal Consiglio Direttivo, previa valutazione dei curricula professionalI; viene rinnovato annualmente.
  3. Nella valutazione dei curricula il Consiglio Direttivo deve prioritariamente considerare le esigenze didattiche e la qualità del servizio erogato negli anni precedenti.
  4. I docenti, oltre agli obblighi propri della funzione, collaborano per la preparazione ed esecuzione di prove di musica d’insieme e saggi e per le manifestazioni della Junior Band.
  5. I docenti concorrono al raggiungimento degli obiettivi fissati dal Consiglio Direttivo.
  6. i docenti sono tenuti ad esercitare la necessaria vigilanza sugli allievi durante le lezioni, le prove di musica d’insieme, i saggi e i concerti.
  7. Il numero dei docenti e delle ore settimanali di insegnamento viene determinato annualmente in relazione alle esigenze didattiche derivanti dal numero dei corsi e dal numero degli iscritti.

ART. 12 – IL PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA

  1. All’inizio di ogni anno formativo il Direttore COM, sentito il Collegio Docenti, predispone il piano di offerta formativa che fissa gli obiettivi formativi per l’anno in corso, il numero degli insegnamenti, la titolarità degli stessi, la didattica e quant’altro sia necessario per una formazione di qualità e coerente con le finalità della scuola di cui all’articolo 1 del presente regolamento.
  2. Vengono garantite 32 lezioni ad ogni singolo allievo, da terminare preferibilmente entro la fine dell’anno scolastico.

ART. 13 – DOVERI DEGLI ALLIEVI

  1. Gli allievi devono tenere un comportamento corretto e disciplinato.
  2. Sono tenuti al massimo rispetto per gli insegnanti e devono impegnarsi per ottenere i migliori risultati anche svolgendo a casa i compiti assegnati.
  3. Devono inoltre arrivare puntuali alle lezioni, giustificandosi preventivamente in caso di assenza o ritardo.
  4. Nei confronti degli allievi che si rendessero responsabili di gravI mancanze o scorrettezze il Direttore COM, sentito il Collegio Docenti, potrà chiedere al Consiglio Direttivo di applicare sanzioni disciplinari, dal richiamo verbale fino all’espulsione dal Corso di Orientamento Musicale.

ART. 14 – DIRITTI DEGLI ALLIEVI

Ogni allievo ha diritto:

  • alla massima attenzione da parte del proprio docente e dell’organizzazione del Corso di Orientamento Musicale;
  • di studiare in ambienti sicuri e salubri;
  • di vedere concretamente rispettate le normative sulla privacy. La direzione del Corso di Orientamento Musicale ed il Corpo Filarmonico Cittadino potranno effettuare eventuali riprese fotografiche, video, registrazioni audio, anche realizzate da soggetti terzi autorizzati dal CFC durante le lezioni, i saggi, le prove e le rappresentazioni pubbliche della Junior Band. Tali materiali potranno essere utilizzati, in modo corretto e rispettoso della dignità, della rispettabilità e della onorabilità delle persone, su depliant, locandine, sito internet e social network del CFC, esclusivamente per finalità inerenti la promozione del COM e del CFC e per altri scopi pertinenti all’attività sociale, senza limitazioni di spazio e di tempo e senza compenso. I dati personali verranno trattatI ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 e dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 con la  sottoscrizione di una liberatoria al momento dell’iscrizione da parte dei genitori  in caso di minorenni, da parte dell’allievo stesso se maggiorenne.

ART. 15 – NORME FINALI

  1. Il presente regolamento, approvato in data 17 settembre 2019 dal Consiglio Direttivo del CFC, è a tutti gli effetti efficace dall’inizio dell’anno formativo 2019-2020.
  2. L’iscrizione al COM comporta la completa visione e accettazione di tutti gli articoli del presente regolamento.
  3. Il Corpo Filarmonico Cittadino declina ogni responsabilità in caso di danni fisici e/o materiali e/o furti relativi a persone o cose (sia per gli studenti sia per gli eventuali accompagnatori) durante le lezioni, i saggi, le prove e le rappresentazioni pubbliche della Junior Band.